Photo credit: Swissnex in Boston & NYC

Missione

Swissnex – connette la Svizzera e il mondo nell’ambito della formazione, della ricerca e dell'innovazione

Chi siamo

Cosa facciamo

Gli obiettivi principali di Swissnex sono:

  1. 0 1

    Connettere i suoi partner ei migliori ecosistemi d’innovazione del mondo

  2. 0 2

    Fornire consulenza su trends e opportunità in materia di formazione, ricerca e innovazione

  3. 0 3

    Promuovere l’immagine delle scuole universitarie, degli istituti di ricerca, delle start up e di tutti gli altri partner innovativi della Svizzera

  4. 0 4

    Ispirare nuove idee favorendo lo scambio di conoscenze

Swissnex è un’iniziativa della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) e fa parte della rete esterna della Confederazione, guidata dal Dipartimento federale degli affari esteri. Le attività di Swissnex si basano su un approccio cooperativo che prevede diversi partenariati e finanziamenti pubblici e privati.

Photo credit: Swissnex in Boston & NYC

La nostra storia

Le origini della rete svizzera di consiglieri scientifici

Nel secondo dopoguerra gli USA erano per molti Paesi un vero e proprio modello per quanto riguardava la promozione della ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie. Per questo motivo il primo consigliere scientifico venne assunto nel 1958 su iniziativa dell’ambasciatore svizzero a Washington. Tra i suoi principali compiti vi era quello di rilevare e riferire in merito agli sviluppi tecnologici e alle strategie di promozione delle nuove leve scientifiche da parte del governo statunitense. Mantenere i contatti con gli scienziati svizzeri negli USA in vista di un loro potenziale rientro in patria era considerato fondamentale già all’epoca. Nel 1969 i buoni risultati a Washington portarono alla creazione di due posizioni analoghe a Mosca e a Tokyo.

Negli anni Novanta l’aumento della mobilità dei ricercatori e il processo di integrazione europeo fecero sì che il numero di consiglieri scientifici crescesse fino a formare una vera e propria rete: nel 1990 fu inviato per la prima volta un consigliere nella missione svizzera di Bruxelles, mentre nel 1994 dei diplomatici di professione a Seul e Bonn assunsero la funzione di consiglieri scientifici a tempo parziale e tre anni più tardi l’organo predecessore della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione, ossia l’Aggruppamento per la scienza e la ricerca (ASR), assegnò un consigliere scientifico al Consolato generale svizzero di San Francisco. Poco dopo, nel 1998, il Consiglio degli Stati adottò un postulato che incaricava l’Esecutivo di estendere ulteriormente la rete di consiglieri scientifici per garantire che la perizia svizzera in materia di scienza e innovazione si mantenesse competitiva a livello internazionale.

Revealing the Dots

In occasione del nostro ventesimo anniversario, nel 2020 abbiamo condotto una serie di interviste per esplorare la storia di Swissnex dalla prospettiva di alcuni dei suoi protagonisti. La pubblicazione risultante, Revealing the Dots, fornisce dettagli inediti sui primi passi di Swissnex e sulla sua trasformazione nella rete globale che è oggi.

LEGGI

nex20

Sono passati 20 anni dalla fondazione di Swissnex a Cambridge, USA, un’avventura ispirata da una visione per il futuro della Svizzera e per il suo eccezionale potenziale innovativo. Oggi Swissnex è una piattaforma senza eguali al servizio del domani: una rete globale che usa lo scambio di conoscenze, idee e talenti per dare libero sfogo all’immaginazione necessaria per creare un mondo diverso. In occasione del suo ventesimo anniversario, Swissnex ha invitato ricercatori, imprenditori e avanguardisti a immaginare il ruolo della Svizzera sul palcoscenico mondiale nel 2040. Questo progetto, denominato nex20, è incentrato su una serie di attività con modalità diverse e legate a cinque temi.