Photo credit: Swissnex in Boston & NYC

Governance

Posizionamento strategico, cooperazioni innovative, strutture snelle e ambiente di lavoro creativo: è questo il segreto del successo di Swissnex.

Il comitato di Swissnex

Il comitato di Swissnex fornisce consulenza alla SEFRI su questioni strategiche di competenza di Swissnex e include dieci rappresentati di alto rango delle più importanti istituzioni ERI (Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica FNS, Innosuisse, swissuniversities), del settore delle fondazioni, nonché del settore pubblico e privato. La Direzione delle risorse del DFAE e la SEFRI (Relazioni internazionali) sono anch’esse membri di diritto del comitato di Swissnex. Il comitato di Swissnex è composto da:

  1. 0 1

    Christine Bulliard-Marbach, National Council, Swiss Parliament

  2. 0 2

    Tania Cavassini, Head of Directorate for Resources, FDFA (ex officio)

  3. 0 3

    Matthias Egger, President of the National Research Council, SNSF (ex officio)

  4. 0 4

    Beatrice Fasana, Managing Director Sandro Vanini SA and member of the ETH Board

  5. 0 5

    Yves Flückiger, President swissuniversities (ex officio)

  6. 0 6

    Michael Hengartner, President ETH Board

  7. 0 7

    Pascal Marmier, Secretary General, The Economy of Trust Foundation

  8. 0 8

    Maria Peyro Voeffray, Head of International Relations a.i., SERI

  9. 0 9

    Nicola Thibaudeau, CEO MPS Micro Precision and member of the Innosuisse Board (ex officio)

  10. 10

    Pascale Vonmont, CEO Gebert Rüf Stiftung and member of the Swiss Foundations Board

Il modello di Swissnex

Il modello organizzativo e imprenditoriale delle sedi Swissnex si è trasformato gradualmente sin dalla fondazione della rete e si basa sui quattro principi seguenti.

  • Posizionamento strategico


    Gli uffici di Swissnex sono situati in hub innovativi di caratura regionale e mondiale e nei mercati emergenti con un buon potenziale economico e scientifico. I consiglieri scientifici d’altro canto risiedono nelle capitali politiche dei Paesi partner più rilevanti per il settore ERI per quanto riguarda la cooperazione bilaterale.

  • Modello di finanziamento partenariale


    Tra i partner delle sedi di Swissnex vi sono attori pubblici e privati del settore ERI svizzero e locale. Essi finanziano almeno due terzi delle attività di Swissnex.

  • Autonomia e governance decentralizzata


    Swissnex ha una struttura snella e una governance decentralizzata. La sede centrale presso la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) si occupa di implementare la strategia generale, definendo gli obiettivi per il mandato quadriennale e la «Lettre de Mission» annuale. Anche i CEO di Swissnex fanno capo alla sede centrale presso la SEFRI.

  • Cultura organizzativa imprenditoriale


    Swissnex è guidata da collaboratori aperti, creativi e dotati di spirito imprenditoriale che si identificano con la sua missione e la sua cultura organizzativa. I CEO di Swissnex e i loro team si considerano promotori degli scambi, esploratori e mediatori del sapere.

Photo credit: SERI, Béatrice Devènes

Messaggio sulla promozione dell’educazione, della ricerca e dell’innovazione (ERI) negli anni 2021–2024

Il Parlamento svizzero ha destinato oltre 28 miliardi al settore dell’educazione, la ricerca e l’innovazione (ERI) per il periodo 2021–2024. Uno degli obiettivi è conservare la leadership internazionale della Svizzera nel settore. Tra le principali sfide vi è la trasformazione digitale. Nel messaggio il Consiglio federale illustra la sua politica ERI negli anni 2021–2024, fa un bilancio per il periodo appena concluso (2017–2020) e definisce gli obiettivi e le misure previste per il nuovo quadriennio. Al contempo, richiede i fondi e gli adattamenti legali necessari per implementare le misure proposte. La politica ERI per il 2021–2024 è in linea con gli obiettivi del Consiglio federale per il programma di legislatura 2019–2023. Il punto di partenza nonché l’obiettivo principale della Svizzera è mantenere la propria posizione leader nel settore ERI e sfruttare le opportunità della digitalizzazione. Il messaggio ERI è stato discusso dal Consiglio degli Stati nell’estate del 2020 e dal Consiglio nazionale durante la sessione autunnale. Dopo aver appianato le differenze, tutti i piani finanziari sono stati approvati a dicembre del 2020, per un totale di 28,1 miliardi di franchi.

Scopri di più

La politica ERI della Svizzera

Quali sono gli obiettivi della politica federale in materia di educazione, ricerca e innovazione per gli anni 2021–2024? Quali ambiti finanzia? Quali saranno i principali temi del prossimo quadriennio? Guarda questo video per scoprirlo.
Photo credit: SERI, Béatrice Devènes
Photo credit: SERI, Béatrice Devènes